Solo la mente può bruciare i grassi - Raffaele Morelli

Raffaele Morelli, noto psicoterapeuta e psichiatra italiano, è l'autore del saggio "Solo la mente può bruciare i grassi" edito da Mondadori nel 2016.

Direttore dell'Istituto Riza dal 1979, Raffaele Morelli sostiene la simultaneità psicofisica dell'essere umano e la consapevolezza che la malattia derivi da uno stato di mancato benessere non solo fisico ma anche (e soprattutto) psichico.

Sulla falsariga di questa concezione, nasce una delle ultime fatiche del dottor Morelli che sin dal titolo, Solo la mente può bruciare i grassi, identifica il concetto fondamentale attorno al quale ruota tutto il libro. L'incapacità di affrontare una dieta o di ottenere buoni risultati viene analizzato da un'angolazione tutta nuova che relega i programmi dietetici a costrizioni inutili e oltretutto controproducenti.

Se ci si mette a misurare il cibo, si trasformano gli alimenti in ossessione, in calorie da assumere o da evitare. Il mangiare diventa un altro dover stare alle regole. L'inconscio si ribella e si ingrassa ancora di più.

La facilità con cui acculiamo peso si spiega, secondo l'autore, con l'incapacità di staccarci dalle regole quotidiane, dal giudizio degli altri, dalle abitudini frenetiche che scandiscono le nostre giornate. Non si tratta però del classico snack consumato in fretta tra un impegno e l'altro ma della necessità di scaricare sul cibo quelle tensioni emotive che si accumulano nel nostro inconscio.

E fin qui un discorso già noto.

Ma il messaggio fondamentale e nuovo che Raffaele Morelli cerca di trasmettere in "Solo la mente può bruciare le calorie" è la capacità di poter intervenire solo sulla mente per riuscire a raggiungere la propria reale immagine.

Il dimagrimento viene solo dal cervello, dalla psiche, dalla voglia di trovare la propria Immagine. Esiste una "forza dimagrante" dentro ogni essere vivente, un'"energia magra" che può essere liberata solo se cambiamo la mentalità ingabbiata dalle abitudini acquisite.

Lo psicoterapeuta affronta dunque le richieste delle sue pazienti (tutte donne, stranamente) indagando le loro vite al fine di identificare qual è il vero disagio che si accumula nella loro psiche e che vanifica ogni tentativo di dimagrimento.

Attraverso stralci di lettere inviate, Raffaele Morelli svela l'arcano: ci rifugiamo nel cibo solo quando non siamo in sintonia con noi stessi e dipendiamo in maniera eccessiva dal giudizio altrui, quando non siamo capaci di sfuggire al perfezionismo che la quotidianità ci impone e mettiamo da parte tutto ciò che ci fa stare bene, passioni comprese.

Quando non sentiamo la fame? Quando siamo incantati, come nell'estasi, nella gioia interiore, nell'ardore...

Il punto di vista psicologico è fondamentale quando ci si approccia a un regime dietetico nuovo, soprattutto se impone delle limitazioni. Pesare il cibo e calcolare calorie è controproducente, questa ormai è cosa nota, e i migliori dietisti sanno che intervenire puramente sul fattore cibo non porta buoni risultati, non nel lungo termine almeno.

È però importante sottolineare che la mente da sola non basta a dimagrire: buttare all'aria anni e anni di studi e indagini scientifiche per affermare che i dietologi hanno sbagliato mestiere e che la genetica non c'entra nulla con il nostro corpo appare fuori luogo.

Il titolo provocatorio ha lo scopo di indurre il lettore all'acquisto ma il testo dovrebbe essere ampliato in modo da porre il concetto di dieta nella giusta prospettiva: è importante far passare il messaggio che la dieta parte dalla testa ma finisce inevitabilmente nel corpo.

Un atteggiamento rigido, abitudinario e pessimista chiaramente non aiuta il processo dimagrante, al contrario dell'entusiasmo che invece, come afferma anche il dottor Morelli, "ci nutre e ci sazia senza farci ingrassare". Ma tutto ciò non basta.

Spesso i problemi legati a un aumento eccessivo di peso sono dovuti a motivi genetici e di salute oppure a sbagliate abitudini acquisite nel tempo o ancora a problemi familiari e personali che si riflettono in un rapporto di amore-odio con il cibo. Di tutto questo non c'è menzione nel libro.

A voler essere cauti, si poteva anche fare un distinguo a inizio libro specificando che la trattazione fosse ristretta solo all'ambito psicologico legato al dimagrimento e invece ogni pagina trasuda perle di saggezza e verità rivelate: solo intervenendo sulla mente si può dimagrire, non buttate soldi dal dietologo.

A chi si rivolge il libro "Solo la mente può bruciare i grassi"?

Il saggio di Raffaele Morelli ruota attorno alle donne ed è scritto per le donne: femminili sono le lettere citate in tutto il libro (in realtà ce n'è una scritta da un uomo, una soltanto) e femminile è la figura dimagrante. C'è da chiedersi perché.

Questa signora si è accorta che poteva essere desiderata e questo si è rivelato il più grande stimolo al dimagrimento.

Perché la donna è bella se magra, ed è felice se è bella. Ergo, è felice se è magra.

La bellezza ha bisogno di essere rigenerata dagli inferi, dalla terra, dalle parti "basse" del femminile.

L'immagine della donna che ha bisogno di un maschio che la guardi in un certo modo affinché si senta bella è un'immagine distorta. Un po' di vanità è concessa e di sicuro curare l'aspetto fisico può incentivare i buoni propositi di dimagrimento ma non deve passare il messaggio che con qualche chilo in più siamo meno belle e quindi infelici. Soprattutto da parte di uno psicoterapeuta.

E infine una domanda innocente: uomini con problemi di peso non ce ne sono tra i pazienti del dottor Morelli?

Vuoi leggere il libro "Solo la mente può bruciare i grassi" di Raffaele Morelli?

Clicca qui:

Sinossi

Questo libro è dedicato al "principio dimagrante" che dimora in ciascuno di noi. Si tratta di un'energia nascosta nel cervello che, se non la ostacoliamo, ci porta inesorabilmente al dimagrimento: un nutrizionista personale celato nel profondo. Siamo "abitati" da un processo dimagrante e non lo sappiamo: anzi, facciamo di tutto per allontanarlo da noi, per combatterlo, per indebolirlo. Questo principio è una vera e propria "dea della magrezza", che ha bisogno soltanto di poter agire e usare la sua energia.

Il nostro atteggiamento mentale è un fattore decisivo: al di là di quello che si dice, è il cervello che dirige la danza del dimagrimento. Bisogna tenere presenti alcune semplici "anti-regole" che mettono la nostra psiche nelle condizioni di aiutare nel modo migliore il nostro principio dimagrante. Le persone che ce l'hanno fatta hanno percorso questa strada.

Autore

Raffaele Morelli è psicoterapeuta, psichiatra, filosofo e scrittore italiano. Dal 1979 dirige l'Istituto Riza ed è vicepresidente della Società Italiana di Medicina Psicosomatica.

Clicca qui per leggere le recensioni di Sapere&Potere

Vuoi proporre un libro da recensire? Qui trovi le indicazioni da seguire.

Emozioni contagiose: il legame biologico tra esseri umani

emozioni contagiose: il legame biologico tra esseri umani

Esiste la prova che le emozioni degli altri influenzano il nostro cervello: i neuroni specchio spiegano che l'empatia è la chiave per relazioni sociali felici.

Gli uomini, le donne e la paura

Gli uomini, le donne e la paura

Gli uomini hanno meno paura delle donne: la scienza conferma il mito dell’uomo coraggioso esaltato fin dalla notte dei tempi. Il merito è del testosterone.

Il contatto fisico allevia il dolore

Il contatto fisico allevia il dolore

Il contatto fisico nel momento del dolore determina sincronizzazione delle onde cerebrali, del respiro e della frequenza cardiaca. E c'è di mezzo l'empatia.

Anziani vs giovani: il cervello si riscatta

Anziani vs giovani: il cervello si riscatta

Nuove sfide in neuroscienze: la ricerca rivela che il cervello degli anziani può competere perfino con quello dei giovani nel campo delle sfide intellettive.

Neuroni specchio: cosa sono e come funzionano

Neuroni specchio: cosa sono e come funzionano

I neuroni specchio aprono una nuova strada nello studio della psicologia e del comportamento umano. Scopriamo in maniera semplice cosa sono e come funzionano.

Allergia agli acari della polvere: consigli pratici

Allergia agli acari della polvere: consigli pratici

Starnuti e naso chiuso al mattino, sintomi spesso dovuti all'allergia agli acari della polvere. Vediamo di cosa si tratta e soprattutto come rimediare.

Dimagrire con un'app

Dimagrire con un'app

La dieta non è più un problema: gli psicologi hanno ideato un gioco che allena la capacità di dire no ai cibi poco sani e un'app per non cadere in tentazione.

Espressione genica: il bullismo modifica il DNA

Espressione genica: il bullismo modifica il DNA

Il bullismo altera l'espressione genica: recenti studi di epigenetica rivelano che i traumi subiti agiscono sul DNA fissandosi anche a lungo termine.

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

I segnali dell'attrazione passano attraverso il contatto fisico, spesso però sono talmente prudenti da lasciare dubbi. Ecco come conoscerli e interpretarli.

Se fa male non è amore - Montse Barderi - recensione

Se fa male non è amore - Montse Barderi - recensione

"Se fa male, non è amore" di Montse Barderi è un saggio pubblicato da Feltrinelli nel 2018, tradotto in Italia da Claudia Marseguerra.