evitare lo sguardo

Quando siamo attratti dalla persona che abbiamo di fronte e da quello che dice, il nostro sguardo è diretto verso di lei e tutto quello che c'è attorno per noi sparisce.

 Se, al contrario, gli argomenti di conversazione non ci interessano o se il nostro interlocutore è particolarmente noioso, il nostro sguardo si rivolge altrove.

 

 Spesso è solo un atteggiamento involontario ma, in alcune occasioni, dietro il gesto di evitare lo sguardo si nascondono dei veri e propri segnali. Vediamo quali.

 

Evitiamo lo sguardo di chi ci sta di fronte quando:

 

  • subiamo un rimprovero
  • ci sentiamo in colpa o ci vergogniamo
  • vogliamo evitare una conversazione fastidiosa o un approccio poco gradito
  • siamo arrabbiati con chi ci sta parlando

 

Nell'ultimo caso, in particolare, vogliamo suscitare un senso di frustrazione in chi ci sta di fronte continuando a conversare normalmente ma rivolgendo lo sguardo altrove.

 

Il gesto di evitare lo sguardo deriva dal comportamento del neonato che, quando è sazio di latte, volge la testa altrove per rifiutare il seno o il biberon.

 [Questo articolo è ispirato al libro

I messaggi segreti del corpo]

Vuoi saperne di più sul linguaggio del corpo? Ecco alcuni dei tanti articoli di S&P:

Evitare lo sguardo

Mostrare il piede - seduzione

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

Linguaggio del corpo: bocca e labbra

Trovi tutti gli articoli qui: Linguaggio del corpo

 

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

Sguardo languido e sguardo penetrante: quando c'è di mezzo l'attrazione, uomini e donne sfoderano le proprie armi per sedurre. Conoscerle per riconoscerle.

Il contatto fisico

il contatto fisico

Il contatto fisico rivela il carattere: chi lo evita è rigido e autoritario, chi lo cerca è indipendente, cordiale e sicuro di sé.

Le illusioni ottiche

Le illusioni ottiche

Cosa sono le illusioni ottiche? Perché il cervello cade vittima di inganni visivi?

Sposarsi per sconfiggere il tumore

sposarsi per sconfiggere il tumore

Nella buona e nella cattiva sorte: i ricercatori hanno scoperto che il matrimonio ha il potere di contrastare il tumore grazie al supporto del partner.

Prevenire l'Alzheimer: attività fisica per il cervello

Prevenire l'Alzheimer: attività fisica per il cervello

La professoressa Wendy Suzuki spiega tre motivi per i quali l'attività fisica potenzia il cervello e aiuta a prevenire Alzheimer e demenza senile.

Il conflitto nella vita di coppia

ecco perché gli uomini danno (quasi) sempre ragione alle donne

Uomo e donna sempre in conflitto: secondo la scienza, il comportamento contrario della donna è necessario per regolare l’emotività nella vita di coppia.

Intervista a Emilia Angelillo, RSCiTech e STEM ambassador

Intervista a Emilia Angelillo, RSCiTech e STEM ambassador

La passione per la divulgazione scientifica viaggia da Napoli a Cambridge: intervista a Emilia Angelillo, la donna che fa appassionare i bambini alle scienze

Feromoni: cosa sono e quanto contano nell'attrazione

Feromoni: cosa sono e quanto contano nell'attrazione

I feromoni, importanti nell'attrazione tra gli animali, sono stati rivalutati anche nella specie umana. Qual è il loro ruolo nella scelta del partner?

L'empatia è nel DNA delle donne

L'empatia è nel DNA delle donne

L'empatia è la chiave di lettura delle relazioni umane. Uno studio conferma che il DNA predispone le donne a leggere lo sguardo per comprendere le emozioni.

Un robot per studiare il sorriso dei neonati

diego san, il robot bambino

Il sorriso dei neonati non è una risposta automatica all’espressione degli adulti: la ricerca rivela che i neonati sorridono per un motivo ben preciso.

Il segreto degli ultracentenari: mangiare poco e sorridere alla vita

Il segreto degli ultracentenari: mangiare poco e sorridere alla vita

Ultracentenari in buona salute: la scienza spiega perché mangiare poco e essere ottimisti aiuta a spegnere cento candeline senza grandi rimorsi.

Mutazione genetica: così il coronavirus è passato all'uomo

Mutazione genetica: così il coronavirus è passato all'uomo

Molti virus, tra cui i coronavirus, trovano un serbatoio naturale nei pipistrelli ma è la mutazione genetica a conferire loro il potere di trasferirsi all'uomo.