il contatto fisico

 Il contatto diretto con un'altra persona può rivelare un senso di protezione (nei riguardi dei figli, ad esempio) o di possesso (il braccio del partner attorno alle spalle) oppure può essere un modo per attirare l'attenzione.

 

Avrete di sicuro avuto a che fare con persone che, mentre parlano, vi toccano l'avambraccio in continuazione, a volte sfiorandolo appena: si tratta quasi sempre di soggetti insicuri che, attraverso il contatto frequente, cercano la vostra approvazione. Al contrario, le persone decise e sicure di sé propendono per un contatto più lungo utilizzando l'intera mano.

 

Spesso non ce ne rendiamo conto, ma il contatto fisico è anche indice del proprio status. In una relazione chi tende a prendere l'iniziativa è più frequentemente colui che si trova in una posizione di superiorità (il genitore sul figlio, il capo sui subordinati...).

 

Infine il carattere: una personalità rigida e autoritaria tende a evitare il contatto fisico mantenendo una certa distanza tra sé e l'interlocutore. Al contrario, le persone indipendenti, socievoli, sicure di sé e del proprio corpo accettano il contatto fisico e lo cercano.

[Questo articolo è ispirato al libro

I messaggi segreti del corpo]

Vuoi saperne di più sul linguaggio del corpo? Ecco alcuni dei tanti articoli di S&P:

Evitare lo sguardo

Mostrare il piede - seduzione

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

Linguaggio del corpo: bocca e labbra

Trovi tutti gli articoli qui: Linguaggio del corpo

 

 

Triangolo dell'amore: i tre segni delle relazioni durature

Triangolo dell'amore: i tre segni delle relazioni durature

Dall'amore platonico al colpo di fulmine: secondo la teoria americana del triangolo dell'amore, tre sono gli elementi magici per relazioni felici e durature.

Quanti neuroni abbiamo?

Quanti neuroni abbiamo?

Quanti neuroni abbiamo? Quanti calcoli possiamo fare? Scopriamo i numeri delle sinapsi cerebrali che rendono il cervello più potente di qualsiasi computer.

Grattarsi una parte del corpo: significato

Grattarsi una parte del corpo: significato

Grattarsi è un gesto che, oltre ad alleviare un fastidio, è spesso un indicatore di emozioni soffocate soprattutto se coinvolge mento, fronte, collo e naso.

Non solo nozioni: l'intelligenza è flessibilità

Non solo nozioni: l'intelligenza è flessibilità

Cos'è l'intelligenza? Non basta il bagaglio culturale: una persona viene definita "intelligente" in base alla flessibilità delle sue reti neurali.

Perchè siamo parenti delle galline? - Taddia, Pievani

Perchè siamo parenti delle galline?

Perché siamo parenti delle galline? Un divertente botta e risposta sull'evoluzione: Federico Taddia e Telmo Pievani affascinano grandi e piccini.

Meditazione per combattere lo stress

Meditazione per combattere lo stress

Meditazione e yoga regalano un immediato senso di benessere psico-fisico e, secondo la ricerca, invertono il processo infiammatorio attivato dallo stress.

Chimica tra due persone: gli ormoni dell'attrazione

Chimica tra due persone: gli ormoni dell'attrazione

Il colpo di fulmine tra due persone è una questione di chimica: gli ormoni influenzano pensieri e azioni nelle fasi di innamoramento e attrazione.

Genitori e tecnologia: quando dire basta

Genitori e tecnologia: quando dire basta

Genitori distratti dalla tecnologia: anche solo controllare un messaggio in chat disturba il rapporto con i figli che diventano nervosi e insofferenti.

Meglio stampato o corsivo?

meglio stampato o corsivo?

Corsivo, stampato o entrambi? Imparare a scrivere significa acquisire nuove abilità grafico-motorie, ma c’è davvero utilità nell’insegnare entrambi gli stili?

Déjà-vu: quando il cervello confonde presente e passato

déjà vu: i misteri del cervello

L’impressione di aver già vissuto quell’attimo – il cosiddetto déjà-vu – è un fenomeno molto comune e, pare, dovuto a un “problema tecnico” del cervello.

Quanto pesa il cervello?

quanto pesa il cervello

Quanto pesa il cervello? Perché è l'organo più grasso? Quanto sangue attraversa il cervello? Numeri e curiosità sull'organo più complesso del corpo umano.

Fisica e medicina, quale affinità? Intervista a Angela Coniglio, fisico medico

Fisica e medicina, quale affinità? Intervista a Angela Coniglio, fisico medico

La dott.ssa Coniglio, dirigente presso ASL Roma1, rivela la figura del fisico medico, un professionista che lavora dietro le quinte per la nostra salute