Questo sito utilizza i cookie - anche di terze parti. Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione accetti il loro utilizzo. Per saperne di più leggi l'informativa.

IL LINGUAGGIO DEL CORPO

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

 

Gli occhi sono lo specchio dell'anima. Le emozioni passano attraverso il nostro corpo ma, se c'è da indicare una via preferenziale, lo sguardo la fa da padrone. Occhi che sorridono, che trattengono le lacrime, "occhi che sanno parlare" cantava Pino Daniele.

 

Gli occhi hanno un forte potere anche nel campo dell'attrazione: sono in grado di comunicare il nostro stato d'animo nei confronti di qualcuno, invitare all'azione o avvertire di un rifiuto. In termini di linguaggio del corpo e interpretazione emotiva, gli occhi rappresentano la parte più attendibile di noi.

 Ti consiglio anche:come leggere le emozioni nello sguardo

E quando c'è attrazione? Uomini e donne seducono con sguardi diversi che riflettono il gioco tra preda e predatore.

 

Gli uomini e lo sguardo penetrante

L'uomo è cacciatore e lo sguardo è quello tipicamente "aggressivo": sopracciglia basse, pupille strette, palpebre superiori basse, palpebre inferiori tese e sollevate.

È uno sguardo a labbra chiuse che dura a lungo, spesso intercalato da brevi episodi in cui ci si rivolge altrove, soprattutto se impegnati in una conversazione con altri.

 

Gli occhi sono rivolti naturalmente all'oggetto del desiderio con fare insistente e quasi invadente. Il termine stesso "penetrante" indica la volontà di sondare la donna, di "entrare" nei suoi occhi e leggerne le emozioni più profonde.

 

Le donne e lo sguardo languido

Quando l'uomo "aggredisce" con il suo sguardo, la donna – se consenziente – rivela la propria arma di seduzione: lo sguardo languido.

Occhi socchiusi con palpebre lasciate cadere, volto rilassato e bocca dischiusa: questo è l'aspetto della donna che vuole affascinare, conquistare.

 

Un segnale che comunica accettazione e arrendevolezza, doti che un predatore non può ignorare. Ammesso che sia lui il vero predatore!

 

 

Questo articolo fa parte della sezione "I segnali dell'attrazione". Leggi gli altri articoli:

I segnali dell'attrazione: la postura

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

I segnali dell'attrazione: collo, capelli, spalle

I segnali dell'attrazione: il volto

I segnali dell'attrazione: atteggiamenti

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

ULTIMI ARTICOLI

Parlare di fisica in modo semplice si può: Carlo Rovelli in "7 brevi lezioni di fisica" ci guida nell'affascinante viaggio dalla relatività ai buchi neri.

Come stabilire se esiste alchimia tra due persone? La chimica ci viene in soccorso per spiegare quali reazioni guidano i nostri comportamenti in amore.

Quand'era bambino, pensavano fosse un po' scemo. Esordisce così Pierdomenico Baccalario nel suo libro "Einstein, genio senza confini" guidandoci con delicatezza e ironia nel mondo privato e pubblico ...

Grafia lineare e regolare, proporzionale ai margini del foglio, senza eccessi o spigolosità: ecco come scrive il partner affidabile, sicuro di sé e fedele.

Dall'amore platonico al colpo di fulmine: secondo la teoria americana del triangolo dell'amore, tre sono gli elementi magici per relazioni felici e durature.

Newsletter