Il genitore perfetto

Genitori e educazione. Regole e pugno fermo ma anche affetto e attenzione: il metodo che riduce comportamenti rischiosi dei figli e anche dei loro amici.

 Secondo gli studiosi è comunicativo e affettuoso ma con la giusta dose di pugno fermo: è il genitore autorevole (attenzione: non ho scritto autoritario!), quello che con il metodo del bastone e della carota assicura ai propri figli un migliore rendimento scolastico, relazioni sociali più positive, maggiore livello di benessere psicologico e una minore probabilità di assumere comportamenti a rischio. Una nuova e sorprendente ricerca sostiene che genitori di questo tipo esercitino un’influenza positiva non solo sui propri ragazzi ma anche sui loro amici.

Autorevolezza e benefici: il peso dei genitori

Premesso che non è mai possibile distinguere genitori buoni da genitori cattivi per un ruolo che è forse il più difficile da sostenere, lo studio proveniente da autorevoli università statunitensi (università della California, di San Diego e Harvard) classifica i genitori in quattro categorie valutando due aspetti fondamentali: l’affettività e il calore da una parte e la capacità di controllo dall’altra. Secondo questi criteri, i ricercatori distinguono i genitori in:

 

  • autorevoli: sono affettuosi e comunicativi ed esercitano un appropriato controllo sui figli
  • permissivi: sono affettuosi ma mancano di pugno fermo
  • autoritari: esercitano un controllo molto rigido senza adeguato coinvolgimento emotivo
  • negligenti: sono carenti sia a livello affettivo sia a livello di regole

 

Per lo studio, i ricercatori si sono concentrati sul confronto tra i due estremi – genitori autorevoli e genitori negligenti – che ha condotto a risultati notevoli.

  

Se gli adolescenti frequentano amici le cui madri sono considerate autorevoli hanno il 40% in meno di probabilità di bere fino a ubriacarsi, il 38% in meno di partecipare a binge drinking (bere cinque o più bevande alcoliche in successione) e una minore probabilità di iniziare a fumare (-39% per le sigarette, -43% per la marijuana).

[Ti potrebbe interessare anche: 10 consigli per avere figli felici]

L’importanza di regole e pugno fermo

Un atteggiamento genitoriale basato su una buona combinazione tra affettività ed educazione al rispetto delle regole ha dunque conseguenze positive anche sugli amici dei propri figli. Ma come si spiega questo effetto? Gli esperti affermano che molto spesso i ragazzi riescono a modulare i propri atteggiamenti sulla base di un confronto esterno alla famiglia – tanto più che per gli adolescenti i propri genitori sono sempre i peggiori. Essere anche solo spettatori di un buon dialogo tra un coetaneo e sua madre rappresenta per ogni giovane un momento di profonda analisi personale, il metro di giudizio con il quale rapportarsi ai propri genitori, l’occasione per prendere le distanze da un conflitto che non lo coinvolge in maniera diretta e sviluppare così opinioni più corrette.

[Ti consiglio anche: permissivismo – bambini e adolescenti a rischio]

È necessario quindi seguire i propri figli a trecentosessanta gradi preoccupandosi non soltanto dell’impatto che le regole possono avere su di loro ma anche e soprattutto delle conseguenze emotive che ogni situazione ha sulla personalità. È importante lasciare loro il giusto spazio nella misura in cui meritano fiducia, ma è altrettanto importante fissare delle regole senza che la componente affettiva del genitore prevalga sulla decisione.

È soltanto in questo modo, con la coerenza e l’esempio, che i ragazzi acquisiscono maggiore autostima e capacità di confronto. Ma se proprio non si è in grado di essere dei genitori perfetti, ci si può preoccupare almeno di osservare i genitori degli altri!

[Ti consiglio anche: educare al rispetto – consigli pratici]

 

 

Il segreto degli ultracentenari: mangiare poco e sorridere alla vita

Il segreto degli ultracentenari: mangiare poco e sorridere alla vita

Ultracentenari in buona salute: la scienza spiega perché mangiare poco e essere ottimisti aiuta a spegnere cento candeline senza grandi rimorsi.

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

I segnali dell'attrazione: lo sguardo

Sguardo languido e sguardo penetrante: quando c'è di mezzo l'attrazione, uomini e donne sfoderano le proprie armi per sedurre. Conoscerle per riconoscerle.

Se fa male non è amore - Montse Barderi - recensione

Se fa male non è amore - Montse Barderi - recensione

"Se fa male, non è amore" di Montse Barderi è un saggio pubblicato da Feltrinelli nel 2018, tradotto in Italia da Claudia Marseguerra.

Single più felici? Dipende...

SINGLE PIÙ FELICI? DIPENDE...

Secondo la scienza i single sono più indipendenti, coltivano un maggior numero di relazioni sociali e hanno lavori più gratificanti. Ma sono anche più felici?

Epigenetica: la parte del DNA che ci rende unici

Epigenetica: la parte del DNA che ci rende unici

Il DNA è l'eredità dei nostri genitori. Quanto ci influenza? È possibile cambiarlo in base alle esperienze che viviamo? L'epigenetica suggerisce di sì.

Testa o cuore: tu da che parte stai?

testa o cuore. tu da che parte stai?

Testa e cuore ci influenzano più di quanto immaginiamo: la distinzione tra brain-person e heart-person ha ripercussioni su carattere e scelte quotidiane.

Preoccuparsi fa bene alla salute

Preoccuparsi fa bene alla salute

Una buona dose di preoccupazione ci rende attenti alla salute, mitiga le emozioni negative e migliora il successo in ambito lavorativo e scolastico.

L'amore parte dal cervello

L'amore parte dal cervello

Innamorarsi parte dal cervello: la scintilla dell'amore impiega solo duecento millisecondi ad attivare le reazioni che sconvolgono dentro di noi mente e cuore.

Bambini e alimentazione sana: 7 consigli per abituarli

Bambini e alimentazione sana: 7 consigli per abituarli

L’obesità infantile è un problema sempre più urgente: consigli e regole dagli esperti per promuovere la cultura della sana alimentazione sin da piccoli.

Come leggere le emozioni nello sguardo

Come leggere le emozioni nello sguardo

Lo sguardo esprime le nostre emozioni e non mente mai. La scienza consiglia alcuni segnali inequivocabili per leggere negli occhi di chi ci sta di fronte.

Prevenire l'Alzheimer: attività fisica per il cervello

Prevenire l'Alzheimer: attività fisica per il cervello

La professoressa Wendy Suzuki spiega tre motivi per i quali l'attività fisica potenzia il cervello e aiuta a prevenire Alzheimer e demenza senile.

Feromoni: cosa sono e quanto contano nell'attrazione

Feromoni: cosa sono e quanto contano nell'attrazione

I feromoni, importanti nell'attrazione tra gli animali, sono stati rivalutati anche nella specie umana. Qual è il loro ruolo nella scelta del partner?