donne e attrazione: sfatiamo un mito

Le donne cercano intelligenza e affidabilità nel partner ma la scienza dimostra che sono solo parole: come per gli uomini, è l'attrazione fisica a guidarle.

Indice

Cosa cercano le donne

Attrazione fisica: quanto ci influenza

Questione di punti di vista

Da che mondo è mondo l'uomo è attratto da una bella donna, mentre le donne si ostinano a cercare rispetto, intelligenza, affidabilità in un potenziale partner. Stando però ai risultati di un recente studio americano, l'attrazione fisica diventa una priorità anche per le donne quando si tratta di valutare l'altro sesso.

Cosa cercano le donne

Madri contro figlie in uno studio che pone l'attrazione fisica sotto la lente, questo l'obiettivo della dott.ssa Madeleine Fugère della Eastern Connecticut State University: 80 donne tra i 15 e i 29 anni e le loro madri sono state scelte per dare un punteggio alle foto di uomini più o meno attraenti. Ogni immagine era associata a uno dei tre profili delineati dai ricercatori:

 

  • rispettoso, sincero e onesto
  • amichevole, affidabile e maturo
  • piacevole, ambizioso e intelligente

 

Il compito delle donne è stato innanzitutto quello di indicare un punteggio per ogni foto in base al proprio senso di attrazione istintiva. Inoltre è stato chiesto loro di indicare quale uomo potesse essere un potenziale partner per sé o per la propria figlia e quanto la descrizione le avesse predisposte alla scelta.

Attrazione fisica: quanto ci influenza

Confrontando i risultati dello studio, la ricercatrice ha evidenziato un aspetto importante: l'attrazione fisica è un criterio fondamentale nella scelta del partner anche per la donna. Questo però non rappresenta una novità rilevante: molte ricerche hanno confermato nel tempo l'importanza di diverse caratteristiche fisiche nella scelta del partner, non ultima il tono della voce maschile. Ciò che invece sorprende è la constatazione che, davanti ai fatti, per una donna l'attrazione conti più dell'affidabilità o dell'intelligenza.

Infatti i tre profili proposti sono stati considerati accettabili solo se associati a uomini almeno un po' attraenti. Gli uomini poco attraenti, perfino se associati al profilo migliore, hanno ottenuto un punteggio molto basso come potenziali partner. In realtà, sotto quest'aspetto va fatto un doveroso distinguo: le mamme hanno considerato tutti gli uomini come potenziali partner per le proprie figlie al contrario delle ragazze che invece hanno escluso categoricamente gli uomini non attraenti al di là del profilo a essi associato.

Questa differenza secondo la ricercatrice è indice di una diversa concezione del livello minimo di attrazione tra donne giovani e meno giovani. Non è escluso che dietro questo approccio ci siano dinamiche legate all'età e alle esperienze vissute.

Questione di punti di vista

Quello che però sembra accomunare le donne di ogni generazione è l'incoerenza tra ciò che la mente esige e ciò che il corpo insegue. Se a una donna viene chiesto cosa cerca in un uomo, la sua risposta è orientata su rispetto, affidabilità, comprensione, sincerità, fedeltà, intelligenza, affinità caratteriale...tutte scelte lodevoli fino a quando non viene introdotta la variante "attrazione".

 

Lo studio della dott.ssa Fugère dimostra proprio questo: quando c'è di mezzo l'attrazione fisica, tutto il resto passa in secondo piano perfino per una donna. 

(Caterina Stile) 

Biblio/sitografia

Springer. "Are looks more important than personality when choosing a man? Mothers and their daughters choose potential partners with a minimal level of attractiveness, irrespective of their personality." ScienceDaily. ScienceDaily, 4 April 2017. <www.sciencedaily.com/releases/2017/04/170404104722.htm>.

Intuizione o analisi: su cosa puntare?

Intuizione o analisi: su cosa puntare?

Come migliorare le capacità di problem solving: la scienza consiglia di puntare sull'intuizione più che sull'analisi e concedersi il giusto tempo di riposo.

Il conflitto nella vita di coppia

ecco perché gli uomini danno (quasi) sempre ragione alle donne

Uomo e donna sempre in conflitto: secondo la scienza, il comportamento contrario della donna è necessario per regolare l’emotività nella vita di coppia.

Creati organoidi del cervello dei Neanderthal

Creati organoidi del cervello dei Neanderthal

L'uomo di Neanderthal studiato attraverso gli organoidi cerebrali: una sola mutazione potrebbe essere alla base dello sviluppo del nostro cervello.

Una canzone nella testa: perché si ripete e come rimediare

Quella canzone nella testa

Una canzone nella testa che si ripete in maniera ossessiva? Nessuna preoccupazione: la scienza fornisce un rimedio curioso alla portata di tutti.

Sindrome di Laron: una speranza per tumore e diabete

Sindrome di Laron: una speranza per tumore e diabete

I pazienti con sindrome di Laron sono immuni a tumore e a diabete e protetti contro l'invecchiamento: dall'Ecuador nuovo impulso a ricerca e medicina.

Allergia agli acari della polvere: consigli pratici

Allergia agli acari della polvere: consigli pratici

Starnuti e naso chiuso al mattino, sintomi spesso dovuti all'allergia agli acari della polvere. Vediamo di cosa si tratta e soprattutto come rimediare.

Neuroni artificiali e biologici comunicano a distanza

Neuroni artificiali e biologici comunicano a distanza

Neuroni biologici e neuroni artificiali connessi a distanza di chilometri: lo studio visionario che pone le basi per la Neuro-elettronica via internet.

Genitori e tecnologia: quando dire basta

Genitori e tecnologia: quando dire basta

Genitori distratti dalla tecnologia: anche solo controllare un messaggio in chat disturba il rapporto con i figli che diventano nervosi e insofferenti.

Tormentare le dita della mano

tormentare le dita della mano

Tormentarsi le mani indica la voglia di rimproverare se stessi o di scappare.

Elogio della lentezza - Lamberto Maffei

Elogio della lentezza, Lamberto Maffei

Nel libro "Elogio della lentezza" Lamberto Maffei evidenzia l'importanza di prendersi del tempo per valorizzare la propria vita e preservare il cervello.