Questo sito utilizza i cookie - anche di terze parti. Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione accetti il loro utilizzo. Per saperne di più leggi l'informativa.

CONOSCI IL TUO PARTNER

Due segreti (efficaci) per migliorare il rapporto di coppia

Due segreti (efficaci) per migliorare il rapporto di coppia

 

Le relazioni sociali sono la base del nostro vivere quotidiano ma i legami più forti, quelli che condizionano l'emotività e le scelte di vita, sono i rapporti con i figli e il partner ai quali dedicare tempo, cure e affetto. Eppure non sempre tutto va per il verso giusto: secondo recenti sondaggi, i problemi nelle relazioni di coppia rappresentano il primo dei motivi per cui si ricorre al supporto di specialisti.

Cos'è che crea tanti problemi tra i partner? La risposta purtroppo non esiste, spesso si tratta di una serie di motivazioni che creano dissapori continui e interrompono la serenità della condivisione. L'innamoramento è la fase più felice e entusiasmante di un rapporto di coppia, ma quando poi si tratta di vivere insieme a lungo, i problemi non tardano a presentarsi.

 

[Ti potrebbe interessare: il conflitto nella vita di coppia]

 

La professoressa Sara Algoe, docente di psicologia sociale all'Università della Carolina del Nord, ha studiato a lungo le relazioni sociali per comprendere cosa si nasconde alla base di un rapporto di coppia felice e sottolinea un concetto semplice quanto nuovo: quando ci allontaniamo dal partner (anche solo per andare al lavoro), il sentimento che proviamo nei suoi confronti sarà lo stesso che proveremo nel rivederlo. Fateci caso: se uscite di casa subito dopo un litigio, non tornerete certo con il sorriso sulle labbra, anzi avrete un atteggiamento circospetto e forse ancora arrabbiato; al contrario, se il vostro partner vi ha appena fatto un regalo molto gradito, non vedete l'ora di tornare a casa.

 

Saremo tristi o saremo felici, che importa? Saremo l'uno accanto all'altra. E questo deve essere, questo è l'essenziale. (Gabriele D'Annunzio)

 

Sono numerosi gli aspetti tenuti in conto durante gli esperimenti sociali condotti dalla prof.ssa Algoe, ma due sembrano avere un impatto molto forte sulla felicità dei rapporti di coppia.

 

Parola d'ordine: gratitudine

Durante gli otto anni trascorsi a studiare le dinamiche delle relazioni sociali, la prof.ssa Algoe ha condotto diversi studi soprattutto sulle coppie. Uno di essi, particolarmente rilevante, dimostra il forte impatto che ha la gratitudine sul rapporto di coppia.

Per lo studio, 47 coppie di età compresa tra i 24 e i 40 anni che erano insieme da 5 anni sono state divise in due gruppi. Alle coppie del primo gruppo è stato chiesto di interagire e discutere dettagli poco rilevanti del giorno precedente, a quelle del secondo gruppo è stato chiesto invece di esprimere la propria gratitudine nei confronti del partner.

Le interazioni, ripetute fino a 6 volte nell'arco di 30 giorni, sono state videofilmate.

Inoltre i partecipanti hanno compilato ogni sera un questionario per annotare la responsività del partner e la serenità del rapporto di coppia completando domande del tipo: "Oggi la tua relazione è stata..."

 

Analizzando i filmati e i questionari, la prof.ssa Algoe ha potuto constatare che la gratitudine rafforza il rapporto di coppia. Sono stati proprio i partecipanti del secondo gruppo – a differenza di quelli del primo – a sottolineare che la relazione con il partner sembrava loro più positiva e propensa al cambiamento.

[Ti potrebbe interessare: il matrimonio contrasta il tumore]

Ridere insieme rafforza il rapporto di coppia

Se dire grazie è auspicabile in un rapporto di coppia, ridere insieme è indispensabile. Sono diversi gli studi condotti in questo campo ma, finora, nessuna ricerca aveva dato un fondamento chiaro e diretto agli effetti della risata sulla serenità di una relazione.

La prof.ssa Algoe ha filmato 77 coppie mentre chiedeva loro di raccontarle il primo incontro – chi non ha qualche aneddoto divertente riguardo il primo incontro con il proprio partner?

La ricercatrice in realtà non era interessata alle storie ma alle reazioni dei partner durante il racconto, in particolare nei momenti divertenti.

I risultati dello studio hanno permesso di confermare che ridere insieme è un fortissimo indicatore di sintonia tra i partner. In particolare, le persone che ridono insieme per più tempo, sentono di essere più simili al partner e soprattutto più supportati. Si instaura una sorta di convergenza di pensiero che contribuisce a minimizzare gli eventi e a creare quel trait d'union invisibile e speciale che rende felici e durature alcune relazioni.

 

L'amore non è una passione. L' amore non è una emozione. L'amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l'altro ti completa. Qualcuno ti rende un cerchio perfetto; la presenza dell'altro rinforza la tua presenza. (Osho)

 

Una curiosità: le relazioni sociali hanno sulla longevità lo stesso impatto che 15 sigarette al giorno hanno sulla mortalità. Attenzione quindi a scegliere quelle giuste!

[Ti potrebbe interessare: uomini e donne – cervello e sincronia]

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

ULTIMI ARTICOLI

Parlare di fisica in modo semplice si può: Carlo Rovelli in "7 brevi lezioni di fisica" ci guida nell'affascinante viaggio dalla relatività ai buchi neri.

Come stabilire se esiste alchimia tra due persone? La chimica ci viene in soccorso per spiegare quali reazioni guidano i nostri comportamenti in amore.

Quand'era bambino, pensavano fosse un po' scemo. Esordisce così Pierdomenico Baccalario nel suo libro "Einstein, genio senza confini" guidandoci con delicatezza e ironia nel mondo privato e pubblico ...

Grafia lineare e regolare, proporzionale ai margini del foglio, senza eccessi o spigolosità: ecco come scrive il partner affidabile, sicuro di sé e fedele.

Dall'amore platonico al colpo di fulmine: secondo la teoria americana del triangolo dell'amore, tre sono gli elementi magici per relazioni felici e durature.

Newsletter