Quanti neuroni abbiamo?

 Il corpo umano è un abisso di misteri e capacità straordinarie che spesso possono essere tradotte in numeri. Ad esempio, quanti neuroni ci sono nel sistema nervoso? Secondo la scienza abbiamo 100 miliardi di neuroni che corrispondono, con buona approssimazione, al numero di stelle della nostra galassia. Ogni neurone è sostenuto da cellule gliali, cellule nervose che ne garantiscono sostegno e sopravvivenza. Sono presenti in media 5 cellule gliali per ogni neurone.

 

I neuroni non sono distribuiti in maniera uniforme nel cervello: l'emisfero sinistro possiede infatti 186 milioni di neuroni in più rispetto a quello destro.

 

Durante la gravidanza nascono 250mila neuroni al minuto: una velocità di duplicazione impressionante che rende possibile lo straordinario sviluppo del feto.

Sinapsi cerebrali: quante sono?

Le sinapsi sono le zone di contatto tra un neurone e l'altro. Esse rappresentano l'unità fondamentale della trasmissione delle informazioni nel cervello: ogni neurone rilascia nello spazio sinaptico delle molecole (neurotrasmettitori) che agiscono sui recettori di altri neuroni con un meccanismo del tipo chiave-serratura. Ogni volta che un neurotrasmettitore si lega al recettore di un neurone "ricevente", vengono attivate delle reazioni chimiche che danno il via all'impulso elettrico cioè il segnale che è alla base della comunicazione neuronale.

 

Ma quante sinapsi sono presenti nel cervello? È impossibile stabilirlo con esattezza: le sinapsi possono essere definite elementi dinamici poiché aumentano ogni qualvolta apprendiamo compiti o informazioni nuove. Non solo. Quando eseguiamo un compito più volte (ad esempio imparare a suonare uno strumento musicale o ad andare i bici) le stesse sinapsi vengono utilizzate più volte quindi si rafforzano rendendo quindi il ricordo e l'apprendimento più stabile e duraturo.

Una stima numerica del numero di sinapsi può essere determinata sul singolo neurone: si calcola che siano presenti 100mila sinapsi per ogni cellula nervosa. Un numero impressionante.

[Ti consiglio anche: l'ippocampo e la formazione dei ricordi]

Velocità di trasmissione sinaptica e capacità di calcolo: il cervello non teme Ferrari e computer

Ancor più impressionante è la velocità di trasmissione dell'impulso elettrico: l'informazione nel cervello può raggiungere i 430 km orari determinando la formazione di oltre 70mila pensieri al giorno.

 

Confrontando la distanza sinaptica, il numero di sinapsi e il livello di output delle informazioni, gli esperti sono stati in grado di dare una buona stima della capacità di calcolo del nostro cervello: 10 milioni di miliardi di operazioni al secondo. Una cifra incredibile ma documentata e riferita da Raph C. Merkle, membro della Singularity University (USA).

 

Un'ultima curiosità: l'impressionante numero di impulsi elettrici che viaggiano continuamente attraverso il cervello generano 25 watt di energia, l'equivalente necessario ad accendere una lampadina. Sarà per questo che l'intuizione è spesso rappresentata graficamente con una lampadina accesa?

 

Per altre curiosità sul cervello, clicca qui: quanto pesa il cervello?

Déjà-vu: i misteri del cervello

Per conoscere il cervello in maniera divertente: inside out, il film d'animazione che spiega il cervello a grandi e piccini

 

 

Come ricordare i sogni

Come ricordare i sogni

Alcune persone riescono a ricordare i sogni con maggiore facilità: il merito sarebbe delle onde alfa che rendono il cervello di alcuni sempre all’erta.

Due segreti (efficaci) per migliorare il rapporto di coppia

Due segreti (efficaci) per migliorare il rapporto di coppia

Manifestare al partner la propria gratitudine e ridere insieme: piccoli trucchi per risvegliare un rapporto di coppia quando attraversa un momento difficile.

L'allattamento al seno aumenta la mielina nel cervello dei bambini

L'allattamento al seno aumenta la mielina nel cervello dei bambini

Allattamento al seno: il latte materno aumenta la produzione di mielina nel cervello dei neonati rendendo i neuroni più veloci ed efficienti.

Al centro dell'attenzione: come reagisce il cervello degli adolescenti

Al centro dell'attenzione: come reagisce il cervello degli adolescenti

Il corpo striato nel cervello degli adolescenti impazzisce: ecco perché amano sentirsi sempre al centro dell’attenzione e assumere atteggiamenti rischiosi.

Differenze uomo donna: comportamento e relazioni

Differenze uomo donna: comportamento e relazioni

Differenze uomo donna: cosa ci rende così diversi? La scienza spiega quali sono i miti da sfatare e cosa nasconde il comportamento di lui e di lei.

10 consigli per avere figli felici

10 consigli per avere figli felici

I vostri figli non sono mai felici? Forse è ora di cambiare metodo. Dalla scienza 10 consigli per valorizzare il rapporto genitori-figli e vederli sorridere.

Sindrome da bambino scosso: gravi danni ai neonati

Sindrome da bambino scosso: gravi danni ai neonati

La Sindrome del bambino scosso (Shaken Baby Syndrome) identifica gravi danni neurologici e perfino morte causati da scuotimento energico dei neonati.

Intervista a Emilia Angelillo, RSCiTech e STEM ambassador

Intervista a Emilia Angelillo, RSCiTech e STEM ambassador

La passione per la divulgazione scientifica viaggia da Napoli a Cambridge: intervista a Emilia Angelillo, la donna che fa appassionare i bambini alle scienze

Donne vs uomini: il tradimento

perché gli uomini tradiscono più delle donne

Perché gli uomini tradiscono più delle donne? Tra le tante cause del tradimento, per l’uomo giocano un ruolo importante autocontrollo e istinti sessuali.

Mutazione genetica: così il coronavirus è passato all'uomo

Mutazione genetica: così il coronavirus è passato all'uomo

Molti virus, tra cui i coronavirus, trovano un serbatoio naturale nei pipistrelli ma è la mutazione genetica a conferire loro il potere di trasferirsi all'uomo.

I segnali dell'attrazione: il volto

I segnali dell'attrazione: il volto

Il volto è in grado di manifestare attrazione e seduzione nella comunicazione subliminale. Le labbra giocano un ruolo importante soprattutto per le donne.

Creati organoidi del cervello dei Neanderthal

Creati organoidi del cervello dei Neanderthal

L'uomo di Neanderthal studiato attraverso gli organoidi cerebrali: una sola mutazione potrebbe essere alla base dello sviluppo del nostro cervello.